Podcast e ascolto on demand

Podcast e ascolto on demand nuovo valore per la pubblicità e per il business dell’editoria digitale

Il podcast è la radio del presente e del futuro.

Nella logica della comunicazione orizzontale e bi direzionale, in pratica la comunicazione che si realizza utilizzando il web e le piattaforme digitali in genere, la radio assume un nuovo volto, si riveste di una nuova pelle.

Passata l’epoca del palinsesto imposto, come previsto dalle attività di comunicazione radiofonica canonica verticale  che fino ad oggi abbiamo conosciuto e cioè: “ascolti quello che voglio io e all’ora che dico io”, adesso la cosa si è evoluta in “ascolti quello che ti interessa, quando ti interessa e con il device che più ti aggrada”.

La maggior parte dei contenuti a validità non legata ad preciso accadimento mentre sta accadendo o esatto momento temporale può essere resa disponibile on demand, le famose trasmissioni in diretta sono ormai classificate come eventi , eventi che possono succedersi in continuazione nell’arco della giornata, ma sono e restano comunque eventi che servono per riunire in un determinato luogo virtuale o fisico un certo numero di persone che vivono tutti insieme lo stesso evento.

L’audience

Anche in termini di audience il podcast mostra le sue virtù, per un evento in diretta o in streaming il successo viene decretato dal numero di persone che sospende le sue attività per seguire proprio in quel preciso momento quel tal evento, quindi dal numero di persone che si collegano e ascoltano o guardano un evento mentre accade.

Nell’on demand o podcast invece si può applicare il principio dell’audience cumulativa, principio che deriva dal mondo dell’editoria (esempio il numero di copie vendute di un libro o di un giornale, ma anche dal cinema o dal teatro e cioè il numero di spettatori che assiste alle repliche), l’audience di un evento dal vivo è limitata e fissata con la modalità “one shot” mentre l’audience cumulativa è un valore sempre più preso in considerazione da chi investe in pubblicità e comunicazione.

Altro valore tenuto in considerazione da chi spende in pubblicità è il tempo dell’accumulo degli ascolti, delle visioni, dei download, questo è un punto a favore della quotazione di un podcast o di un contenuto la cui fruizione è ripetibile nel tempo.

Il modo della pubblicità sta investendo sempre di più in contenuti fruibili on demand e che possano godere di una audience incrementativa.

www.emanueleconte.it